Vuoi conoscere il valore commerciale di un'opera d'arte visiva?
Da oggi è possibile grazie all'Artist Rating di VendereQuadri. Un sistema che consente di calcolare il valore di mercato di un'opera d'arte assegnando un coefficiente specifico a tutti gli artisti.
Una formula precisa che consente di determinare un coefficiente per tutti gli artisti da cui trarre il prezzo di mercato.

De Lucia Edoardo

6

Artist Rating

847 visualizzazioni

CONTATTI

BIO

La formazione artistica di Edoardo De Lucia, nato a Milano nel 1983 da una famiglia di origini lucane, segue percorsi estranei al tradizionale iter accademico. Accostatosi alla pittura sotto la guida di Giulio Vito Musitelli, De Lucia costruisce da autodidatta e approfondisce con coerenza la sua personalissima formula espressiva, dove temi e scelte di stile trovano esclusiva giustificazione nel mondo poetico che li ha generati. I soggetti che attraggono l’attenzione di De Lucia, infatti, appartengono in gran parte alla vita contadina e gli ambienti dove si svolgono le feste di piazza, le passeggiate, i lavori agricoli, i mercati all’aperto che ispirano le sue tele rimandano visibilmente al paesaggio del Sud. Oltre alla nostalgica rievocazione delle proprie radici culturali e al gusto narrativo si leggono qui le tracce di una precisa scelta espressiva, dove l’apparente ingenuità folcloristica delle composizioni dà forma visiva ai valori di semplice umanità che più sono cari all’artista. La poetica priva di intellettualismi di De Lucia si esprime attraverso un linguaggio stilizzato ed essenziale. L’impaginazione prospettica dei suoi quadri si avvale di soluzioni semplificate, giocate sullo schema delle quinte teatrali o sull’effetto di profondità che si crea occupando il primo piano con un oggetto o una figura e arretrando alle loro spalle il resto della composizione. In questa visione sintetica degli ambienti emergono piccoli dettagli come il taglio inatteso di una finestra, l’aprirsi di una fuga prospettica di arcate, il girare di una strada di montagna: questi elementi introducono un’improvvisa accelerazione del ritmo compositivo, una nota di movimento e di tensione nell’insieme pacato della rappresentazione. L’impianto scenico rimane tuttavia poco più che un pretesto e la resa volumetrica dello spazio sollecita solo superficialmente l’attenzione dell’artista: è infatti la ricerca cromatica il vero principio ispiratore della sua attività pittorica. Squillante e luminoso, il colore di De Lucia mantiene vivo il legame con la luce e le atmosfere del Sud ma assume caratteristiche e funzioni diverse entro i diversi generi affrontati. Nei paesaggi, solitamente di piccole dimensioni, i toni sono spesso violenti e le pennellate si fa densa e frammentata: come nei maestri dell’impressionismo, imprescindibile punto di riferimento per un figurativo che si esprime essenzialmente per via del colore, la composizione sembra svanire travolta dalla materia ed è solo il colore a suggerire la profondità dello spazio. Diverso l’atteggiamento nelle composizioni con figure, sia nelle grandi tele narrative con scene di piazza, abitate da una folla numerosa, sia nei quadri dove si accampano poche figure isolate, avvolte da un’atmosfera silenziosa e come sospesa. In questi casi, l’uso del colore si fa più controllato e, soprattutto, la visione analitica e frammentaria dei paesaggi lascia il posto ad immagini sintetiche e nitide, a campiture nette e compatte rispetto alle quali la figura umana sembra quasi ritagliata. Peraltro, le figure stesse vivono di colore: si tratta di forme dilatate e bidimensionali, riassunte in poche linee e avvolte in abiti che annullano l’articolazione anatomica, apparentemente vicine alle grandi figure a tutto tondo della pittura novecentista; in realtà nulla vi è di più lontano di questa formula di impressione e di superficie rispetto alle ricerche plastico-volumetriche della pittura anni ’40. Allo stesso modo, sarebbe improprio leggere nella pittura di De Lucia un intento semplicemente descrittivo e realistico, dato che nelle sue composizioni il colore perde progressivamente ogni valenza referenziale assumendo funzioni puramente suggestive ed emotive, mentre i personaggi sono come bloccati nel tempo e le atmosfere sono sospese e rarefatte.

Laura Baini

SCARICA IL CATALOGO

Download

Sei un artista e vuoi sapere quanto valgono le tue opere?

Calcola il tuo Artist Rating


Sei un collezionista e vuoi dare un valore preciso alle opere della tua collezione?

Con l'Artist Rating di VendereQuadri potrai avere il valore reale delle tue opere.

Possiedi un'opera d'arte ma non sai quale sia il suo valore di mercato?

Con l'Artist Rating di VendereQuadri potrai avere il valore reale delle tue opere.

L'ARTIST RATING

VendereQuadri ha elaborato un algoritmo che consente di assegnare, in maniera scientifica, un coefficiente ad ogni artista: l'Artist Rating. Un punteggio che, moltiplicato per la somma di base e altezza delle vostre opere, restituisce il valore economico di un'opera d'arte.
L'Artist Rating è un algoritmo che è stato elaborato da un team tecnico-scientifico di analisti in collaborazione con un team di critici ed esperti d'arte.
Da oggi tutti possono dare un valore reale alla propria opera d'arte.

© 2019 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440